30 Ottobre 2020

Lettera del Consiglio Direttivo del 30/10/2020

Milano, 30 Ottobre 2020 

Cari Soci,

mai come in questo momento siamo chiamati a non sottovalutare il periodo che stiamo vivendo e a comprendere le ragioni per le quali ci siamo dovuti “fermare” ancora.

In questi giorni stiamo assistendo a forzature interpretative del DPCM in vigore da parte di alcune Federazioni e di alcuni Enti di Promozione (per fortuna non tutte/i), che approfittando delle incongruenze normative stanno classificando qualsiasi attività di “interesse nazionale”, così da consentire il ritorno in palestra.

Noi non siamo d’accordo e, anche potendo “approfittare” di qualche spiraglio (chissà poi per quanto…), preferiamo evitare di esporre i nostri Soci a possibili situazioni di criticità.

Questo non perché le palestre non siano luoghi sicuri; continuiamo ad essere convinti, anche perché non esistono evidenze scientifiche che attestino il contrario, che gli investimenti che abbiamo sostenuto durante l’estate e la rigorosa attenzione al rispetto dei protocolli che abbiamo sempre dimostrato di avere possano garantire la massima sicurezza.

Ma siamo convinti che la Polisportiva possa considerarsi una vera e propria comunità, che fin dal primo giorno di questa brutta avventura ha dimostrato di agire con coerenza e senso di responsabilità, anteponendo a qualsiasi comportamento la tutela della salute pubblica.

Questo non significa arrendersi, anzi siamo determinati a impegnarci fino all’ultima goccia di energia perché vogliamo continuare, se possibile più di quanto fatto finora, a credere nel nostro progetto. Stiamo puntando lo sguardo oltre l’ostacolo, sulla prospettiva a lungo termine, sul dopo, sulla ripresa che siamo sicuri ci sarà.

Allo stesso tempo vogliamo essere coerenti nel rispettare gli impegni presi con voi. Ad inizio anno sportivo abbiamo pubblicato un video che spiegava come avremmo gestito un’eventuale nuova sospensione.

Oggi che quell’eventualità si è concretizzata (sperando duri il meno possibile), vi confermiamo quanto anticipato a settembre. Recupereremo le lezioni o gli allenamenti che sarà possibile recuperare nelle prime due settimane di giugno e rimborseremo quanto invece non fruirete.

Questo provvedimento potrà però essere attuato soltanto nel momento in cui la situazione si sarà stabilizzata e avremo verificato definitivamente il periodo di sospensione complessivo. Ad oggi, soprattutto dal punto di vista gestionale (ma anche organizzativo considerando l’alto numero dei Soci che fortunatamente continuano a riporre fiducia nella Polisportiva), sarebbe troppo complesso erogare rimborsi in tempo reale.

Per questo, e per garantire una corretta modalità di gestione delle pratiche di rimborso, le stesse saranno evase a fine anno sportivo 2020/2021.

 

E adesso?

E adesso entrano in gioco le persone. Aspettiamo che tutto si risolva al meglio, aspettiamo di poter ritornare in palestra, che per noi rappresenta e rappresenterà sempre un luogo speciale, di incontro, di socialità, di contatto, di dialogo tra corpo e anima.

Aspettiamo che la situazione ci consenta di ritornare insieme a fare sport, per poterci nuovamente battere “un cinque” dopo una bella azione, o avvolgerci in un abbraccio, o semplicemente darci una pacca sulla spalla di incoraggiamento.

Vi promettiamo che la Poli terrà duro e che lo spirito positivo dello sport animerà le nostre scelte: perché ci avete sempre dimostrato di avere fiducia in noi e ve lo dobbiamo!

Il Consiglio Direttivo

 

Qui il documento in originale