Lettera del Consiglio Direttivo del 04/12/2020 4 Dicembre 2020

Lettera del Consiglio Direttivo del 04/12/2020

Milano, 4 dicembre 2020

 

Cari Soci,

 

il DPCM del 3 dicembre 2020 ha confermato la sospensione, fino al 15 gennaio 2021, delle attività motorie e sportive svolte nelle palestre, ad esclusione di quelle classificate dagli Organismi Sportivi (e validate dal CONI) quali attività di interesse nazionale.

Dobbiamo quindi rimandare ancora una volta la ripresa delle nostre attività. Per fortuna la curva del contagio sta calando e questo, con la speranza di un comportamento responsabile che tutti noi saremo chiamati ad osservare durante il periodo delle festività natalizie, ci conforta nell’attesa del nuovo anno.

Ovviamente siamo molto dispiaciuti di non poter riaprire le palestre e di non potervi incontrare prima delle feste, anche se solo per pochi giorni. Sarebbe stato bello ritrovarsi per ricominciare a fare insieme un po’ di attività fisica e per scambiarci gli auguri in vista di un Natale che sarà così diverso da come siamo stati abituati a viverlo, oltre che per condividere insieme a voi la speranza di tornare presto ad una ritrovata normalità che ci faccia dimenticare la tremenda esperienza che da troppi mesi stiamo vivendo.

Proveremo a farlo on line, grazie alle tante iniziative di quel contenitore che abbiamo chiamato “Poli on Air”, un’idea nata dai coordinatori delle nostre sezioni di attività e condivisa da tanti collaboratori che si sono messi in gioco e hanno deciso di dedicare parte del loro tempo a costruire occasioni di incontro.

Un’esperienza nuova e stimolante, che si rivolge al nostro corpo sociale non in maniera settoriale, con la classica divisione in gruppi di attività, ma che lo considera come una comunità trasversale, “capovolgendo” gli schemi e aprendo nuove prospettive.

Per questo ci teniamo a ringraziare di cuore tutti i nostri collaboratori, che seppur continuano a vivere anch’essi un momento difficile, hanno ancora una volta dimostrato di essere una risorsa di idee e di avere una sensibilità, uno spirito associativo e una disponibilità che davvero rappresentano per noi un valore aggiunto alle competenze tecniche davvero inestimabile.

In queste ultime settimane abbiamo redatto la versione consuntiva del rendiconto economico finanziario 2019/2020, che ha certificato una rimanenza negativa di esercizio di poco più di 68 mila euro, e la versione previsionale del rendiconto 2020/2021, che ci prospetta un’altra perdita, se non ci saranno imprevisti, di circa 150 mila euro.

Come abbiamo prospettato fin dall’inizio di questa brutta avventura, l’impatto economico negativo causato della pandemia sarà purtroppo molto elevato, obbligandoci a “investire” oltre 200 mila euro solo per la resilienza necessaria a rimanere in vita. A fronte di ciò, i sostegni a disposizione del mondo sportivo sono stati davvero pochi. Al di là dei bonus erogati da Sport e Salute ai collaboratori sportivi forse potremo contare, tra Stato e Regione Lombardia, su poco meno di 20 mila euro.

Fortunatamente le risorse accantonate negli scorsi anni ci consentiranno di resistere ancora per quest’anno, anche se, se non riusciremo a ripartire entro la primavera, non solo dovremo rinunciare alle progettualità che stiamo sviluppando da un paio d’anni (la più significativa riguarda la costruzione di un nuovo centro sportivo che possa offrire stabilità al futuro della Polisportiva), ma dovremo mettere in conto la possibilità che l’Associazione entri in seria difficoltà.

Nonostante ciò non mancheremo di rispettare l’impegno preso con voi ad inizio anno rispetto al rimborso delle lezioni non fruite a causa della sospensione delle attività, anche se tutta la gestione amministrativa sarà possibile solo alla ripresa e comporterà un impegno notevole vista l’eterogeneità delle singole posizioni contabili dei 2.532 associati al 26 ottobre 2020. Ci vorrà quindi un po’ di tempo, che ci porterà presumibilmente al periodo delle preiscrizioni, ma siamo certi che saprete avere pazienza.

Nel frattempo, non possiamo che attendere con fiducia che arrivino il prima possibile tempi migliori, che si possa ricominciare a vivere con serenità e che ci si possa ritrovare presto. Noi ci faremo trovare pronti, nella massima sicurezza possibile, affinché l’attività motoria e sportiva possa tornare a far parte delle vite di tutti noi.

 

Il Consiglio Direttivo

 

Qui il documento in originale