Carta dei Valori per lo Sport Femminile Municipio 8

S’informano tutti i Soci che la Polisportiva Garegnano 1976 ha aderito, con delibera del Consiglio Direttivo n.° 13/2021 del 12 aprile 2021, alla Carta dei Valori per lo Sport Femminile, proposta dal Municipio 8 del Comune di Milano alle associazioni/società sportive del territorio, che riportiamo di seguito

Art.1

La pratica sportiva non ha genere: non ci sono sport per femmine e sport per maschi. Le bambine possono e devono poter scegliere lo sport da praticare.
La condizione di libertà è associata, per definizione, alla nascita; le bambine nascono nella piena libertà di scegliere la disciplina sportiva da amare e praticare, in tutte le possibili declinazioni, in veste amatoriale o agonistica. Devono poterlo fare, in un Paese civile, dall’infanzia alla piena maturità, siano esse in condizioni di piena abilità o di disabilità, o in condizioni economiche disagiate.
La pratica sportiva comincia dalla prima infanzia e deve accompagnare lo sviluppo psicofisico delle bambine, senza interruzioni o allontanamenti determinati dalla discriminante di genere.

 

Art.2

La possibilità di vivere appieno il benessere e la felicità derivanti dall’esercizio della pratica sportiva deve essere garantita alla popolazione femminile, attraverso una politica a questo finalizzata e un monitoraggio continuo dell’Amministrazione affinché le direttive siano effettivamente rispettate.

 

Art.3

Il Municipio 8 si impegna a monitorare e rilevare i dati sulla partecipazione femminile alla pratica sportiva all’interno del territorio municipale. Ogni anno, attraverso le associazioni sportive presenti sul territorio del Municipio, si verificherà l’accesso, la permanenza e l’avanzamento del percorso di pratica amatoriale o agonistica della componente femminile all’interno dei vari centri sportivi.
Qualora si ravvisassero squilibri nelle possibilità di accesso e permanenza, il Municipio 8, si impegnerà per attivare azioni di collaborazione e coprogettazione con le realtà territoriali per individuare strumenti e misure appropriate atte a correggerli e individuare strumenti che consentano alle atlete di proseguire nel loro percorso sportivo .

 

Art.4

L’Amministrazione Municipale intende promuovere, di concerto con le atlete, le loro famiglie e le Società sportive nel pieno rispetto della normativa inerente la Privacy e la divulgazione delle immagini, la diffusione dell’immagine di atlete che praticano sport individuali o di squadra nella loro pratica sportiva e carriera, al fine di determinare un modello positivo per le ragazze più giovani, con azioni di presenza nelle scuole, partecipazione a eventi pubblici, promozione delle attività sul territorio.
Il Municipio si attiva per prevenire e contrastare ogni possibile azione lesiva della dignità, serenità, identità e felicità, delle atlete, delle bambine, delle ragazze e delle donne che praticano attività motoria e sportiva.
Il Municipio 8 condanna ogni azione discriminatoria, agita a mezzo parole, gesti, stampa, social, web, immagini e atti persecutori di ogni genere, volti a screditare o sminuire lo sport femminile a causa di pregiudizi, ignoranza o qualunque forma di discriminazione, anche basata su etnia e religione.
Il Municipio 8 si impegna, altresì, a promuovere nell’ambiente sportivo una diversa visione e concezione del rapporto tra generi, per favorire l’affermarsi di un contesto nel quale non ci siano elementi discriminatori di qualsiasi tipo, dove le opportunità siano uguali per tutte le persone, dove la competizione sia leale e non vi siano episodi di violenza verbale o fisica. Un contesto in cui la condivisione, l’empatia, il sostegno reciproco e il rispetto delle regole siano i principi che regolano il comportamento di tutti e tutte.

 

Art.5

Il Municipio 8 si impegna a redigere linee di indirizzo relative a bandi per la concessione di spazi ad uso sportivo avendo cura di inserire criteri premiali alle realtà che dimostrino di porre attenzione alle questioni di genere e antidiscriminatorie.
Il Municipio 8 intende sostenere, anche attraverso l’erogazione di contributi economici e patrocini, i progetti sportivi che condividano i valori contenuti nella presente carta e che vogliano aderire alla stessa.
Il Municipio 8 si impegna ad istituire bandi per favorire la pratica dello sport di bambine e adolescenti valutando con misure di premialità le realtà sportive che garantiscano pari condizioni di accesso e di montepremi uguali per uomini e donne.

 

Art.6

Il Municipio 8 si impegna a sostenere iniziative, progetti e politiche che mirino:

–  Alla prevenzione di episodi di abusi, molestie e violenze anche in ambito sportivo;
–  Al contrasto di ogni forma di stereotipo, pregiudizio, sessismo e bullismo;
–  Alla formazione del personale docente e allo sviluppo di laboratori didattici nelle scuole che promuovano la cultura della parità, del rispetto e della non violenza aumentando la consapevolezza anche nei più piccoli.

 

Art.7

Il Municipio 8 istituisce il Premio annuale “Lo Sport è Donna” per premiare donne atlete, dirigenti, tecniche, giornaliste che abbiamo contribuito a promuovere e/o ad organizzare eventi sportivi, anche a fine di solidarietà, che abbiano dato un contributo di valore alla crescita dell’immagine positiva, educativa e originale dello sport femminile.

 

Art.8

Il Municipio si impegna ad assumere e diffondere un linguaggio chiaro, idoneo a un miglior equilibrio di genere, non discriminatorio, in tutti i documenti, atti, deliberazioni, ordini del giorno, bandi e concorsi, riferiti allo sport nella sua declinazione maschile e femminile.

 

Art.9

Il Municipio 8 si impegna a promuovere l’adozione della presente Carta, ampliandola per quanto di competenza, da parte del Comune di Milano su proposta dell’assessorato allo Sport che ha sempre dimostrato attenzione in riferimento alle questioni di genere e al sostegno dello sport femminile.