Certificazioni Mediche

Circolare Informativa

Visita medica per il rilascio della certificazione di idoneità all’attività sportiva agonistica

Per le seguenti attività promosse dalla Polisportiva, e per l’età a fianco indicata, sono richieste, ai sensi dell’art. 5 del Decreto Ministero della Sanità del 18 febbraio 1982, le “certificazioni di idoneità all’attività sportiva agonistica”, che possono essere rilasciate esclusivamente da Centri di Medicina Sportiva appositamente abilitati:

  • Ginnastica Artistica e Acrogym: dal compimento degli 8 anni
  • Pallacanestro: dal 1° gennaio dell’anno solare in cui si compiono gli 11 anni
  • Pallavolo: dal compimento dei 14 anni, o degli 11 se partecipanti a campionati “Under 14” (necessaria dichiarazione della società)
  • Karate e Judo: dal compimento dei 12 anni

Fino a 18 anni la visita è gratuita nei centri a “convenzione diretta”; nei centri a “convenzione indiretta” la visita deve essere pagata e potrà poi essere chiesto il rimborso alla Regione; oltre i 18 anni la visita è comunque a pagamento e non rimborsabile.

I Soci interessati devono prendere appuntamento diretto con il Centro di Medicina Sportiva, presso il quale dovranno poi recarsi muniti di:

 1. richiesta di visita (rilasciata dalla Polisportiva e da ritirarsi a cura del Socio interessato esclusivamente presso la segreteria amministrativa; la visita può essere richiesta solo se sono trascorsi almeno 11 mesi da quella precedente, se eseguita).

 2. certificazione agonistica precedente (se eseguita).

3. tessera sanitaria.

 4. documento di identità.

 5. codice fiscale.

 6. eventuale tesserino di esenzione ticket (per gli over 18 che ne hanno titolo).

I minori dovranno essere accompagnati da un famigliare adulto, munito di codice fiscale, che dovrà fornire al Centro le informazioni anamnestiche richieste.

Il certificato è rilasciato in 2 copie originali, una “copia per la società”, che il Socio interessato dovrà consegnare al più presto presso la segreteria amministrativa della Polisportiva (centro sportivo Cappelli Sforza di via Lampugnano 80 a Milano), e una “copia per l’atleta” che il Socio interessato dovrà conservare per la presentazione in occasione della visita successiva.

Si segnala che le disposizioni di legge per le certificazioni agonistiche non fanno distinzione tra attività professionistica e attività dilettantistica, pertanto, anche quest’ultima è assoggettata a una disciplina particolarmente rigorosa.

Si raccomanda quindi a tutti i Soci interessati di provvedere alla consegna del certificato esclusivamente secondo le modalità di cui sopra.

Le certificazioni consegnate saranno archiviate presso la segreteria amministrativa della Polisportiva (obbligatoriamente per cinque anni e nel rispetto della disciplina vigente e dalle particolari disposizioni di legge relative al trattamento e alla conservazione dei “dati sensibili”).

Si rammenta che, in mancanza di entrambe le copie (per smarrimento o altro motivo), le disposizioni di legge (Decreto Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia n. 8935 del 17.04.2001) fanno obbligo di procedere alla denuncia agli “organi competenti” e che, per l’ammissione alla visita successiva, è richiesta la consegna della copia dell’atto di denuncia.

ATTENZIONE: Si segnala anche che in caso di mancanza della certificazione medica in corso di validità la Polisportiva sospenderà la partecipazione all’attività sportiva del Socio interessato fino alla consegna della nuova certificazione.

CENTRI DI MEDICINA DELLO SPORT A CONVENZIONE DIRETTA CONSIGLIATI

Centro di Medicina dello Sport – Fondazione Don Carlo Gnocchi

via Gozzadini 7 – 20148 Milano – tel. 02.40308296 oppure 02.40388309

Per maggiori informazioni o indicazione di altri Centri di Medicina Sportiva abilitati consultare il sito dell’ASL Milano.

Circolare Informativa

Visita medica per il rilascio della certificazione di idoneità all’attività sportiva non agonistica

Per tutte le attività promosse dalla Polisportiva non soggette a certificazione medica di idoneità all’attività sportiva agonistica, i Soci praticanti sono soggetti alla consegna della certificazione medica (obbligatoria) per la pratica di attività sportiva non agonistica, disciplinata dai Decreti del Ministero della Sanità del 24 aprile 2013 e del 08 agosto 2014 e successive modificazioni e/o integrazioni.

 Si precisa che tutti coloro che svolgono attività organizzate dal CONI o da Associazioni affiliate alle Federazioni Sportive Nazionali o agli Enti di Promozione Sportiva riconosciuti, che non siano considerati atleti agonisti, devono sottoporsi alla visita per il rilascio della certificazione di idoneità all’attività sportiva non agonistica. Di conseguenza, rientrando la Polisportiva nella condizione di cui sopra, tutti i partecipanti alle attività motorie e sportive che non sono considerati agonisti devono produrre la certificazione d’idoneità all’attività sportiva non agonistica.

Si precisa inoltre che la certificazione d’idoneità all’attività sportiva non agonistica può essere rilasciata dal medico specialista in medicina dello sport (per tutti), dai pediatri di libera scelta e dai medici di medicina generale (solo per i propri assistiti).

In merito al rispetto della “conformità” di dette certificazioni, esse devono essere scritte in forma chiaramente leggibile e devono obbligatoriamente riportare i seguenti contenuti:

  • i dati identificativi del medico dichiarante (carta intestata e/o timbro) e la firma.
  • la dichiarazione di aver rilevato i valori della pressione arteriosa.
  •  la data del referto dell’ECG visionato.
  • la dichiarazione di avere visitato il soggetto e di averlo trovato idoneo alla pratica di “attività sportiva non agonistica”.
  • i dati anagrafici essenziali per il riconoscimento indubbio del soggetto (cognome, nome, luogo e data di nascita o, in assenza di luogo e data di nascita, il codice fiscale).
  • la validità temporale della certificazione (un anno, salvo motivazioni particolari da esplicitare).

È stato inoltre precisato dagli organismi competenti che il certificato non è valido se redatto, come a volte riscontrato, con riserve o limitazioni generiche (del tipo, per esempio: “… idoneo alla pratica di attività sportiva non agonistica, purché venga iniziata in modo graduale, sotto la sorveglianza di personale qualificato …).

Queste precisazioni, tendenti a limitare l’assunzione di responsabilità, equivalgono alla non idoneità, essendo il medico chiamato a esprimere il proprio parere, positivo o negativo, sull’idoneità alla pratica sportiva non agonistica così come definita e disciplinata dalle disposizioni di Legge (senza alcun’altra condizione).

La Polisportiva si riserva invece di vagliare e accettare certificazioni che contengano prescrizioni e/o raccomandazioni specifiche (non generiche) relative allo stato particolare del soggetto, se espresse in maniera chiara e utilizzabile dall’istruttore (es.: per … mesi, non più di … ore a settimana; evitare lavoro in carico; evitare l’impiego di attrezzi; ecc.).

Spetta poi esclusivamente all’organizzatore dei corsi verificare l’idonea qualifica degli operatori, così come spetta al Presidente dell’Associazione, sotto sua personale responsabilità, verificare la validità della certificazione medica.

Si invitano pertanto gli interessati a richiedere espressamente al medico, il “Certificato d’idoneità all’attività sportiva non agonistica” di cui ai Decreti del Ministero della Sanità del 24 aprile 2013 e del 08 agosto 2014 e successive modificazioni e/o integrazioni.

Si rammenta che le certificazioni devono sempre essere in originale o in copia conforme all’originale autenticata secondo le norme vigenti (che riporti chiaramente indicato, autenticato dalla firma del Socio interessato, il luogo ove poter reperire la copia originale).

Non è ammessa alcuna autocertificazione (anche se trattasi di un medico).

ATTENZIONE: Si segnala anche che in caso di mancanza della certificazione medica in corso di validità la Polisportiva sospenderà la partecipazione all’attività motoria e/o sportiva del Socio interessato fino alla consegna della nuova certificazione.