Regolamento

REGOLAMENTO DELL’ASSOCIAZIONE
“Associazione Sportiva Dilettantistica POLISPORTIVA GAREGNANO 1976”

Valido per l’A.S. 2019/2020

NORME PARTICOLARI CHE DISCIPLINANO LA PARTECIPAZIONE ALLE ATTIVITA’ (approvate dal Consiglio Direttivo con deliberazione n.° 05/2019 in data 04 aprile 2019) 

SI INVITANO TUTTI I SOCI A PRENDERE BUONA NOTA DELLE SEGUENTI NORME PARTICOLARI ALLE QUALI SONO IMPEGNATI AD ATTENERSI.

 

VERIFICA DEI DATI ANAGRAFICI
S’invitano tutti i soci:
– a verificare la correttezza dei dati anagrafici riportati sulla modulistica emessa dalla segreteria
– a segnalare eventuali inesattezze, a fornire i dati eventualmente mancanti
– a verificare e completare i propri numeri telefonici (linee fisse, fax, cellulari)
– a indicare indirizzi e-mail di cui si può disporre (anche presso terzi).

 

DESTINAZIONE 5 PER MILLE IRPEF
Comunichiamo che la A.S.D. Polisportiva Garegnano 1976 è inserita nell’elenco dell’Agenzia delle Entrate quale soggetto beneficiario del 5 per mille di cui alla lettera c-bis), comma 5, dell’articolo 3 della Legge n. 244/2007 e successive modificazioni e integrazioni.

I Soci che intendessero favorire la nostra Associazione potranno farlo indicando, nella casella destinata alle “associazioni sportive dilettantistiche”, il seguente codice fiscale del beneficiario:

07841770964

Si rammenta che sia per la destinazione dell’8 per mille (agli enti religiosi) sia per la destinazione del 5 per mille (altri enti), la mancata indicazione di un beneficiario non comporta maggiore introito per l’erario in quanto l’intero gettito viene comunque ripartito in proporzione alle quote risultanti dall’indicazione dei contribuenti.

Si rammenta infine che il sostegno alla A.S.D. Polisportiva Garegnano 1976 può essere dato da chiunque, anche se non socio.

Ringraziamo fin d’ora tutti coloro che accoglieranno l’invito.

 

DETRAZIONI FISCALI PER ATTIVITA’ SPORTIVA GIOVANILE
La Legge Finanziaria 2007 (art. 15 comma 1 lett. i-quinquies del T.U.I.R.) prevede la parziale detraibilità dei costi sostenuti per la partecipazione dei giovani di età compresa tra i 5 anni compiuti e i 19 anni non ancora compiuti, alle attività sportive dilettantistiche promosse da Enti in possesso di particolari requisiti. L’A.S.D. Polisportiva Garegnano 1976 possiede tali requisiti; i soci potranno pertanto usufruire del provvedimento relativamente ai pagamenti effettuati nell’anno solare in corso. Sarà cura della segreteria inviare in palestra entro fine gennaio dell’anno successivo la relativa certificazione che, a quel punto, avrà efficacia sulla dichiarazione dei redditi attinente all’anno precedente. Si segnala che l’importo massimo detraibile per ciascun soggetto avente diritto è pari al 19% dell’importo corrisposto ma comunque non superiore al 19% di € 210,00 (€ 39,90 arrotondabile a € 40,00); si segnala infine che la certificazione non deve essere allegata alla dichiarazione ma conservata agli atti.

Norme di derivazione statutaria

Alle attività, di qualsiasi tipo (compresa la fruizione del bar circolistico del CS Cappelli Sforza), promosse o organizzate dalla A.S.D. Polisportiva Garegnano 1976, possono partecipare esclusivamente i Soci la cui richiesta di associazione sia stata accettata dal Consiglio Direttivo e i minori da essi tutelati in regola con il versamento del contributo associativo.

Il contributo associativo per la qualifica di “Socio Titolare” per l’esercizio sociale 2019/2020 è di € 15,00 (comprensiva di assicurazione RCT); il contributo associativo per la qualifica di “Socio Minore” (tutelato) è di € 0,00.

Soci convenzionati

In seguito alle convenzioni stipulate con altri Enti e Associazioni aventi finalità sociali, i Soci dei detti Enti o Associazioni possono presentare richiesta di associazione alla A.S.D. Polisportiva Garegnano 1976, versando il contributo associativo previsto per l’associazione ordinaria e con tutti i diritti dei Soci ordinari, fruendo poi delle condizioni indicate nelle relative convenzioni per i contributi di frequenza alle attività motorie e sportive.

Modalità di pagamento

I contributi dei Soci possono essere corrisposti mediante:

  • assegno (bancario o circolare), “non trasferibile” intestato a “A.S.D. Polisportiva Garegnano 1976”;
  • bonifico bancario (richiedere le coordinate bancarie alla segreteria);
  • sistema elettronico “pagobancomat” o “carta di credito del circuito Carta Si (Visa – Maestro – MasterCard)” solo in segreteria;
  • contanti (di norma, solo per importi non superiori a € 50,00).

 

A) Attività motorie

A1)
Ammissione
L’ammissione alle attività motorie è subordinata all’accettazione da parte del Consiglio Direttivo della richiesta di associazione, alla formalizzazione dell’iscrizione con versamento del relativo contributo di frequenza indicato nel piano annuale dei corsi e al possesso di idonea certificazione medica, come indicato al successivo punto A6); previa specifica richiesta da sottoscrivere in segreteria, il versamento del contributo potrà essere rateizzato.

Rateizzazioni
La rateizzazione del contributo di frequenza all’attività è, di norma, prevista in tre soluzioni, a scadenza: atto d’iscrizione (acconto), 18 ottobre (1^ rata) e 29 novembre (2^rata). È possibile, per i Soci che ne facessero richiesta motivata in segreteria, prevedere un piano di dilazioni personalizzato.

Riduzioni per più minori dello stesso gruppo famigliare
Per la partecipazione di più minori dello stesso gruppo famigliare è prevista l’applicazione di una riduzione, in ordine decrescente del contributo di frequenza dovuto, nell’ordine del 20% per il secondo minore e del 40% per il terzo minore e successivi.

A2)
Preiscrizioni
Le preiscrizioni alle attività di palestra, danno il diritto di prelazione per l’ammissione al gruppo di attività scelto, a condizione che siano formalizzate entro il 31 maggio 2019 per i gruppi adulti e master, ed entro il 7 giugno 2019 per i gruppi giovanili, con il versamento del contributo associativo e di un acconto di € 45,00 (non rimborsabile in caso di rinuncia) sul contributo di frequenza, da saldarsi per conferma entro il 13 settembre 2019 (escluso le riscossioni previste nel punto A4).

Per tutti i gruppi di attività adulti e master, le preiscrizioni potranno avvenire anche in palestra, dove saranno inviati gli appositi moduli prestampati.

Dal 3 giugno 2019 per le attività rivolte agli adulti e ai master e dal 10 giugno 2019 per le attività giovanili, il periodo di prelazione di cui sopra sarà da considerarsi decaduto e la segreteria, previa accettazione della domanda di associazione, potrà accogliere le iscrizioni di nuovi Soci.

A3)
Cauzione
Per le attività giovanili di pallavolo, pallacanestro e ginnastica artistica è previsto, all’atto dell’iscrizione, il versamento di un deposito cauzionale, di € 35,00 (€ 40,00 solo per le squadre di pallacanestro ad esclusione di quelle di minibasket), a seguito del quale sarà consegnata in palestra, ad inizio anno sportivo, la divisa da gioco o il body da gara in conto prestito.  Per i Soci già iscritti, all’atto della preiscrizione, il deposito cauzionale già versato per l’anno sportivo in corso sarà trasferito nel conto economico del Socio dell’esercizio sociale successivo. Per i Soci già iscritti che invece non rinnoveranno l’iscrizione per l’esercizio sociale successivo, all’atto della riconsegna della divisa da gioco o del body da gara, nel termine temporale previsto (oltre il quale il deposito cauzionale sarà trattenuto) e fatte salve le buone condizioni del materiale, il deposito cauzionale sarà restituito.

A4)
Riscossioni delle quote di frequenza in palestra
Per i soli Soci dei corsi Master e Adulti che hanno formalizzato la prescrizione entro il 31 maggio 2019 sono previste, a inizio esercizio 2019/2020, riscossioni in palestra (ove verranno inviati gli appositi avvisi di pagamento) dei contributi di frequenza.

I pagamenti potranno essere eseguiti esclusivamente mediante assegno per l’intero importo dovuto (per pagamenti dilazionati è necessario rivolgersi alla segreteria).

A5)
Frequenze parziali
Le frequenze parziali ai corsi bisettimanali (con contributo ridotto) sono ammesse solo se previste dal piano delle attività, qualora si ritenesse, in via eccezionale e in seguito al parere favorevole del Consiglio Direttivo, di consentirle anche in altri particolari casi sarà applicato, per mezza frequenza, un contributo pari al 75% del contributo relativo alla frequenza intera, arrotondato all’euro intero.

A6)
Certificazioni mediche
L’ammissione alle attività è subordinata alla presentazione di certificazione medica come previsto dai:

–  Decreto Ministero della Sanità del 18.02.1982 per quanto attiene le attività agonistiche;

–  Decreti Ministero della Sanità del 14.04.2013 e del 08/08/2015 e successive modificazioni e/o integrazioni per quanto attiene le attività non agonistiche.

Salvo quanto previsto al successivo punto A7), entro la scadenza di validità di un’eventuale certificazione precedente (un anno), il Socio dovrà presentare un nuovo certificato, conforme a quanto prescritto dalle disposizioni legislative succitate.

In mancanza di certificazione valida, l’attività in palestra dovrà essere sospesa.

S’invitano tutti i Soci a prendere buona nota delle precisazioni allegate, relative alle certificazioni per attività non agonistica e, nel caso la visita sia eseguita dal proprio medico di medicina generale o dal proprio pediatra di libera scelta, s’invita a utilizzare il modulo prestampato (conforme alle vigenti normative) allegato alle precisazioni di cui sopra.

In segreteria è possibile richiedere un modulo preintestato conforme alle disposizioni vigenti.

S’invitano altresì tutti i Soci a prendere buona nota delle precisazioni allegate relative alle certificazioni per attività agonistica e a prendere contatto con la segreteria per il rilascio dell’apposita richiesta.

A7)
Visite mediche in palestra
Per i Soci che ne abbiano fatta richiesta, è prevista l’organizzazione degli appuntamenti di visite mediche (comprensive di elettrocardiogramma) il cui costo è stabilito in € 50,00; le visite saranno eseguite secondo un programma concordato tra l’A.S.D. Polisportiva Garegnano 1976 e i medici abilitati, nella sala medica della palestra presso la quale il Socio svolge l’attività prevalente o, se non idonea, presso quella della palestra più vicina; il mattino, il pomeriggio o la sera, in funzione, se possibile, della frequenza all’attività del Socio. Al termine della visita il medico rilascerà al Socio regolare ricevuta fiscale. Gli appuntamenti saranno comunicati agli interessati con almeno tre giorni di anticipo, telefonicamente, a cura della segreteria, oppure in palestra.

A8)
Rinunce
Il Socio che rinuncia all’attività non ha diritto al rimborso di quanto versato e rimane impegnato, in caso di rateizzazione, anche per i versamenti ancora da eseguire.

Eventuali deroghe potranno essere prese in esame dal Consiglio Direttivo, in particolari e motivati casi (in tal caso il Consiglio Direttivo vaglierà la natura e l’importanza dei motivi e delibererà in merito), che l’interessato dovrà tempestivamente segnalare con comunicazione scritta, e subordinatamente all’andamento del bilancino di gruppo e del bilancio generale; non potrà comunque essere scontata la mancata frequenza per il periodo precedente alla relativa segnalazione.

Nel caso il Consiglio Direttivo accogliesse la richiesta di rimborso presentata, quanto dovuto all’interessato sarà detratta dai contributi di frequenza dell’attività prevista nell’esercizio successivo. Non sono di conseguenza previsti rimborsi nell’esercizio corrente ad esclusione di particolari situazioni specifiche.

A9)
Iscrizioni tardive
Per iscrizioni tardive non sono riconosciute decurtazioni dei contributi.

Solo in occasione dell’ammissione di nuovi Soci e per l’inizio delle attività successivo al 15 novembre sono previsti contributi adeguatamente scontati, con arrotondamento all’Euro intero, secondo la seguente tabella (le frazioni di mese sono considerate mesi interi):

fino al 31 dicembre: riduzione del 10 % (si applica il 90 % del contributo)

dal 1° al 31 gennaio: riduzione del 30 % (si applica il 70 % del contributo)

dal 1° al 28/29 febbraio: riduzione del 50 % (si applica il 50 % del contributo)

dal 1° al 31 marzo: riduzione del 60 % (si applica il 40 % del contributo)

dal 1° al 30 aprile: riduzione del 70 % (si applica il 30 % del contributo)

dal 1° al 31 maggio: riduzione dell’80 % (si applica il 20 % del contributo)

Le stesse scontistiche, a discrezione del Consiglio Direttivo, possono essere applicate ai Soci che si sono preiscritti e che si trovano nell’impossibilità oggettiva di iniziare l’attività nei tempi previsti (previa tempestiva comunicazione alla segreteria).

A10)
Affiliazioni – Assicurazione infortuni – Trattamento dati personali
L’A.S.D. Polisportiva Garegnano 1976 è affiliata al CONI attraverso le federazioni di disciplina quali FIP (Federazione Italiana Pallacanestro), FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo) attraverso il Consorzio Volley Max, e FGI (Federazione Ginnastica d’Italia) e ai seguenti Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal CONI: CSI (Centro Sportivo Italiano) e UISP (Unione Italiana Sport Pertutti).

I partecipanti alle attività motorie fruiscono di assicurazione infortuni attraverso polizze nazionali stipulate dalle Federazioni Sportive e/o Enti di Promozione cui gli stessi vengono affiliati. L’assicurazione base contro infortuni è compresa nel contributo di frequenza alle attività motorie e sportive.

Si segnala che dette polizze prevedono diverse tipologie d’indennizzo, che possono essere forfetari (con tabella legata alla tipologia dell’infortunio, indipendentemente dall’esito più o meno efficace delle terapie e dai costi sostenuti) o ad invalidità residua (legati alla tipologia dell’infortunio e all’esito delle terapie e dei costi sostenuti).

In segreteria e sui siti internet delle FSN e degli EPS sono disponibili le polizze predisposte dalle varie compagnie assicuratrici convenzionate, affinché il Socio possa prendere conoscenza delle condizioni delle stesse e valutare l’opportunità di stipulare eventuali polizze assicurative integrative o aggiuntive.   

I dati personali forniti dal Socio saranno trattati nel rispetto del Codice della Privacy e del Regolamento Europeo (GDPR), sia per quanto attiene la raccolta e la conservazione sia per quanto attiene la comunicazione a terzi che sarà limitata ai soli dati anagrafici e alle sole comunicazioni obbligatorie quali:

  • comunicazione alle Federazioni CONI e/ o agli Enti di Promozione cui il socio viene affiliato, per i tesseramenti assicurativi (e l’iscrizione a campionati e gare per le attività agonistiche);
  • comunicazione ai gestori degli impianti frequentati dal Socio, se richiesta, per la verifica del diritto di accesso (in qualche caso il gestore rilascerà un apposito tesserino di riconoscimento).

 

B) Attività del tempo libero

B1)
Richieste di partecipazione e pagamento saldi
Le richieste di partecipazione alle varie iniziative proposte per il tempo libero, accompagnate dal modulo di prenotazione, così come i pagamenti dei contributi, sono accettati esclusivamente nel periodo indicato per ciascuna iniziativa e preferibilmente in segreteria, ove saranno rilasciate le relative ricevute.

Prenotazioni e pagamenti possono essere eseguiti sia direttamente sia tramite altra persona incaricata.

Ove i moduli di prenotazioni (e i relativi contributi) fossero eccezionalmente accettati in palestra, ai fini della priorità d’iscrizione farà comunque testo la registrazione, che avverrà solo dopo che gli stessi siano pervenuti in segreteria.

B2)
Modalità di iscrizione particolari
Il Consiglio Direttivo si riserva di poter stabilire particolari modalità d’iscrizione, per singole iniziative di carattere ricreativo – sportivo, al fine di favorire la partecipazione dei Soci frequentanti le attività di palestra con l’obiettivo di incoraggiare l’integrale vita associativa in conformità delle norme statutarie.

B3)
Rinunce
In caso di rinuncia o disdetta a un’attività prenotata sarà rimborsato esclusivamente quanto previsto dal regolamento della singola iniziativa, se previsto. Altrimenti, le eventuali penali a carico dei Soci faranno riferimento alle normative di legge in vigore per la parte della quota relativa alla struttura alberghiera o all’agenzia alla quale l’iniziativa è stata commissionata, mentre per la parte di contributo di competenza della A.S.D. Polisportiva Garegnano 1976 l’eventuale rimborso e la sua entità saranno stabilite dal Consiglio Direttivo, nel prioritario interesse dei Soci e di norma al termine dell’iniziativa, subordinandolo all’andamento del bilancino economico e valutandone le motivazioni addotte (non potranno comunque essere rimborsati eventuali costi già sostenuti e non più recuperabili da parte della A.S.D. Polisportiva Garegnano 1976).

Ove fosse possibile sostituire il rinunciante con altro Socio in lista di attesa, sarà rimborsato l’intero importo relativo alla parte di contributo di competenza della A.S.D. Polisportiva Garegnano 1976 (salvo eventuali costi già sostenuti dalla stessa e non recuperabili).

Allegato A 

Precisazioni sulle certificazioni mediche di idoneità all’attività sportiva non agonistica

Le certificazioni mediche obbligatorie per la pratica di attività sportiva non agonistica sono disciplinate dai Decreti Ministero della Sanità Balduzzi del 24 aprile 2013 e Lorenzin del 08/08/2015 e successive modificazioni e/o integrazioni.

Si precisa che tutti coloro che svolgono attività organizzate dal Coni o da società affiliate alle Federazioni o agli Enti di promozione sportiva, che non siano considerati atleti agonisti, devono sottoporsi alla visita per il rilascio della certificazione di idoneità all’attività sportiva non agonistica. Di conseguenza, rientrando la Polisportiva nella condizione di cui sopra, tutti i partecipanti alle attività motorie e sportive da essa organizzate e che non sono considerati agonisti devono produrre la certificazione d’idoneità all’attività sportiva non agonistica.

Sono esentati dalla presentazione della certificazione medica per l’idoneità all’attività sportiva non agonistica, come previsto dal Decreto Legge dei Ministeri della Salute e dello Sport del 28/02/2018, i bambini di età compresa da 0 a 6 anni, ad eccezione dei casi specifici indicati dal pediatra.

Si precisa inoltre che la certificazione d’idoneità all’attività sportiva non agonistica può essere rilasciata dal medico specialista in medicina dello sport (per tutti), dai pediatri di libera scelta e dai medici di medicina generale (solo per i propri assistiti). La responsabilità del rispetto della presente precisazione è da ascriversi a colui che presenta la certificazione.

In merito al rispetto della “conformità” di dette certificazioni, esse devono essere scritte in forma chiaramente leggibile e devono obbligatoriamente riportare i seguenti contenuti:

  • i dati identificativi del medico dichiarante (carta intestata e/o timbro) e la firma;
  • la dichiarazione di avere visitato il soggetto e di averlo trovato idoneo alla pratica di “attività sportiva non agonistica”;
  • i dati anagrafici essenziali per il riconoscimento indubbio del soggetto (cognome, nome, luogo e data di nascita o, in assenza di luogo e data di nascita, il codice fiscale);
  • la validità temporale della certificazione (un anno, salvo motivazioni particolari da esplicitare).

È stato inoltre precisato dagli organismi competenti che il certificato non è valido se redatto, come a volte riscontrato, con riserve o limitazioni generiche (del tipo, per esempio: “… idoneo alla pratica di attività sportiva non agonistica, purché venga iniziata in modo graduale, sotto la sorveglianza di personale qualificato …).

Queste precisazioni, tendenti a limitare l’assunzione di responsabilità, equivalgono alla non idoneità, essendo il medico chiamato a esprimere il proprio parere, positivo o negativo, sull’idoneità alla pratica sportiva non agonistica così come definita e disciplinata dalle disposizioni di Legge (senza alcuna altra condizione).

La Polisportiva si riserva invece di vagliare e accettare certificazioni che contengano prescrizioni e/o raccomandazioni specifiche (non generiche) relative allo stato particolare del soggetto, se espresse in maniera chiara e utilizzabile dall’istruttore (es.: per … mesi, non più di … ore a settimana; evitare lavoro in carico; evitare l’impiego di attrezzi; ecc.).

Spetta poi esclusivamente all’organizzatore dei corsi verificare l’idonea qualifica degli operatori, così come spetta al presidente dell’organizzazione, sotto sua personale responsabilità, verificare la validità della certificazione medica.

Si invitano pertanto gli interessati a richiedere espressamente al medico, il “Certificato d’idoneità all’attività sportiva non agonistica” di cui al Decreto Ministero della Sanità del 24 aprile 2013 e successive modificazioni e/o integrazioni.

Si rammenta che le certificazioni previste per Legge (o per disposizioni aventi valore di Legge) devono sempre essere in originale. La Polisportiva si riserva di poter derogare tale disposizione solo nel caso la certificazione sia presentata in copia autenticata secondo le norme vigenti. Non è ammessa alcuna autocertificazione (anche se trattasi di un medico).

Si segnala anche che, in caso d’infortunio e in assenza di certificazione medica valida, la compagnia assicuratrice potrebbe attivare procedura di rivalsa per omessa vigilanza nei confronti dell’organizzazione e, in caso di lesioni gravi, il responsabile dell’organizzazione potrebbe incorrere in sanzioni penali.

Allegato B

Precisazioni sulle certificazioni mediche d’idoneità all’attività sportiva agonistica

Per le seguenti attività praticate dalla nostra Associazione, e per l’età a fianco indicata, sono richieste, ai sensi dell’art. 5 del Decreto Ministero della Sanità 18/2/82, “certificazioni di idoneità all’attività sportiva agonistica” che possono essere rilasciate esclusivamente da Centri di Medicina Sportiva appositamente abilitati:

  • Ginnastica Artistica, Acrobatica e Acrogym: dal compimento degli 8 anni.
  • Pallacanestro: dagli 11 anni se compiuti nell’anno solare in corso.
  • Pallavolo: dai 10 anni se compiuti nell’anno sportivo in corso.
  • Judo: dal 1° gennaio dell’anno solare in cui si compiono 12 anni.

Fino a 18 anni la visita è gratuita nei centri a “convenzione diretta”; nei centri a “convenzione indiretta” la visita deve essere pagata e potrà poi essere chiesto il rimborso alla Regione; oltre i 18 anni la visita è comunque a pagamento e non rimborsabile.

Gli interessati devono prendere appuntamento diretto con il Centro di Medicina Sportiva, presso il quale dovranno poi recarsi muniti di:

1   –      richiesta di visita rilasciata dalla Polisportiva. La visita può essere richiesta solo se sono trascorsi almeno 11 mesi da quella precedente (se eseguita), ad eccezione del Centro di Medicina dello Sport – Fondazione Don Carlo Gnocchi (estremi riportati in calce) per il quale la visita in scadenza entro il 31 dicembre 2018 può essere richiesta dal 1° giugno 2018.

2   –      certificazione agonistica precedente (se eseguita);

3   –      tessera sanitaria;

4   –      documento di identità;

5   –      codice fiscale;

6   –      eventuale tesserino di esenzione ticket (per gli over 18 che ne hanno titolo).

I minori dovranno essere accompagnati da un famigliare adulto, munito di codice fiscale, che dovrà fornire al Centro le informazioni anamnestiche richieste.

Il certificato è rilasciato in 2 copie originali, una “copia per la società” che l’interessato dovrà consegnare al più presto in segreteria ove verrà rilasciata la dichiarazione di ricevimento, e una “copia per l’atleta” che l’interessato dovrà conservare per la presentazione in occasione della visita successiva.

Si segnala che le disposizioni di legge per le certificazioni agonistiche non fanno distinzione tra attività professionistica e attività dilettantistica, pertanto, anche quest’ultima è assoggettata a una disciplina particolarmente rigorosa.

Si raccomanda quindi a tutti gli interessati di provvedere alla consegna del certificato esclusivamente secondo le modalità di cui sopra.

La segreteria non risponde della conservazione (obbligatoria per cinque anni e disciplinata inoltre dalle particolari disposizioni di legge relative al trattamento e alla conservazione dei “dati sensibili”) di certificazioni per le quali l’interessato non sia in grado di dimostrare l’avvenuta consegna.

Si rammenta che, in mancanza di entrambe le copie (per smarrimento o altro motivo), le disposizioni di legge (Decreto Direzione Generale Sanità della Regione Lombardia n. 8935 del 17.04.2001) fanno obbligo di procedere alla denuncia agli “organi competenti” e che, per l’ammissione alla visita successiva, è richiesta la consegna della copia dell’atto di denuncia.

CENTRO DI MEDICINA DELLO SPORT A CONVENZIONE DIRETTA CONSIGLIATO

Centro di Medicina dello Sport – Fondazione Don Carlo Gnocchi

via Gozzadini 7 – 20148 Milano – tel. 02.40308296 oppure 02.40308309

 Per maggiori informazioni o indicazione di altri Centri di Medicina Sportiva abilitati consultare il sito dell’ATS Milano.

 

Aprile 2019